Shrimp 01 – (Costr. G.F. Mastri)

Essendo la Tuscia notoriamente sprovvista di acque da salmonidi, il nostro industriosissimo costruttore ufficiale si sbizzarrisce quanto può in artificiali non proprio da trota. E non è che gli vengano poi così male! Ecco, per gli amanti della pesca del black bass un artificiale molto semplice quanto efficace.

Come sempre, sono graditi i commenti.

Si tratta della imitazione di Palaemonetes sp., piccolo crostaceo trasparente (3/4 cm) diffuso soprattutto nei grandi laghi, compreso Bolsena, dove i black bass li gradiscono moooolto.

Può essere montato su ami lunghi e sottili, a scelta, leggermente piegati per dare meglio la forma al gamberetto.

Materiali

  • filato grosso, bianco o trasparente,
  • pallina tung adeguata (da 3 a 4 mm),
  • un pezzetto di foam bianco per il sottocorpo,
  • un ciuffo di marabou, bianco,
  • occhietti neri,
  • cristalflash per il dorso,
  • fibre sintetiche per le zampe,
  • un paio di giri di dubbing verde oliva per la sacca delle uova,
  • resiva UV per fissare il dorso.
  • Da usare in estate in mezzo agli erbai e vicino ai canneti.
(nota: immagine presa dalla rete)