Realizzazione ninfe galleggianti

  1. Applicare un ciuffetto di fibre di hackle sul gambo dell’amo. Avvolgere il filo di montaggio fino ad arrivre a 2 mm dall’occhiello. Tornare indietro e passare ina volta il filo di montaggio sotto la coda in modo da far allargare un poco le fibre della coda stessa. Applicare l’eventuale inanellatura (tinsel).
  2. Eseguire il corpo (in polypropilene) lasciando abbastanza spazio per l’applicazione del sacco alare e delle zampe. Avvolgere il tinsel o altro materiale lungo il corpo.
  3. Applicare alla seta di montaggio (dubbing) un po’ di polypropilene. Tenere il filo di montaggio perpendicolare all’amo. Applicare altro polypropilene e comprimerlo facendolo scorrere contro il gambo dell’amo, formando cosi una specie di pallina. 
  4. Mantenere la pallina in posizione ed avvolgere il filo di montaggio attorno al gambo ed alla base del sacco alare così da fissarlo all’amo.
  5. Fissare  un ciuffetto di fibre di hackle sul gambo, davanti al sacco alare. Avvolgere il fino di montaggio scendendo verso il sacco alare (partendo dall’occhiello) in modo da fissare le fibre. Dividere in due il ciuffetto di fibre in modo da farne altri due più piccoli. piegandoli poi verso il sacco alare cosi che guardino la punta dell’amo.
  6. Applicare un altro po’ (ma molto poco!) di polypropilene attorno al filo di montaggio e farlo scivolare sul punto di fissaggio delle fibre. Eseguire il nodo di chiusura e tagliare il filo.                                                                                                                       

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email