LICENZA DI PESCA – DISPOSIZIONI 2019

La licenza di pesca, per i residenti nella regione Lazio, è obbligatoria per tutti tranne che per i pescatori:

a) di età compresa tra 14 e 18 anni;
b) di età superiore ai 65 anni;
c) per i disabili con certificazione ai sensi dell’art.3 della legge 104/92 (comma 10 bis, art. 9 legge RL 87/90).

Questa normativa è riconosciuta anche in altre regioni (non tutte: la Toscana, per esempio, non la riconosce). Ne consegue che:

La licenza di pesca deve essere fatta nella propria regione di residenza, ed è valida su tutto il territorio nazionale.

Poiché molti pescatori laziali si recano spesso in Valnerina, ricordate che, fatte salve diverse e specifiche disposizioni regionali, come ad esempio in Toscana, in Umbria ed alcune altre regioni (per i pescatori non laziali: controllate presso la vostra regione di appartenenza) sono ritenute valide anche le eventuali esenzioni.

In altre parole se il pescatore non è tenuto al possesso della licenza di pesca nel Lazio, ove risiede, non lo è neanche in Umbria. 

Rimane tuttavia l’obbligo di attenersi alle disposizioni regionali per quanto riguarda la pesca (per quanto concerne l’Umbria, queste sono contenute nel Vademecum del pescatore anno 2019).

Per sicurezza è bene portare comunque sempre con sé una copia della normativa  che esenta dal possesso della licenza, da mostrare in caso di controlli da parte di addetti alla vigilanza, che possono appartenere anche ad Associazioni di pesca sportiva od Ambientaliste.

Vi ricordiamo, infine, che a partire da Novembre per pescare nel Lazio sarà obbligatorio (per TUTTI) del tesserino segnacatture.

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*