Introduzione (Rivisitazioni)

Scopo di questa iniziativa è di creare una sorta di galleria di mosche artificiali partendo da dressing consolidati nel tempo: non attuali, molti sconosciuti e tantissimi dimenticati e che vorremmo far conoscere o quantomeno non far dimenticare. 

Sono stati ricavati da una serie di ricerche iniziata una quarantina d’anni fa e non ancora conclusa.

Alcuni modelli sono piuttosto datati, altri un po’ meno e spesso alcuni componenti risultano oggi di difficile reperimento. In questo caso possono  essere sostituiti con altri più recenti attenendosi tuttavia, possibilmente, all’originale per quanto riguarda la consistenza ed il colore.

La partecipazione è libera a tutti: si chiede soltanto – ma non è obbligatorio – di mettere un “piace” sulla pagina Facebook del Club.

Nella realizzazione della mosca, la cosa più importante è non modificarne la struttura  evitando di aggiungere o togliere componenti presenti nel dressing originale. Per esempio: se il dressing prevede l’impiego di ali, queste non devono essere omesse. Se le ali sono previste in sezioni di piuma, non devono possibilmente essere realizzate in ciuffetto di fibre. Se il dressing prevede il corpo in pelo, questo non dovrà essere realizzato con seta floss ma con materiale che più si avvicina a quello indicato. E così via.

Fanno eccezioni eventuali mosche “storiche”, soprattutto se all’interno di serie di notevole rilevanza: in questo caso è indispensabile attenersi al dressing originale.

I dressing che andremo a pubblicare, quindi, non saranno del tutto fedeli all’originale (anche se ci auspichiamo il contrario) e proprio per questo motivo abbiamo utilizzato il termine “Rivisitazioni”: a volte sono personalizzazioni (non distruttive) del costruttore, a volte delle interpretazioni, a volte (auspicabilmente) delle riproduzioni fedeli.  

L’elenco (lo trovate qui). non è completo e ci vorrà del tempo prima di completarlo poiché chiunque vuole incrementarlo con altri dressing può contribuire.

Qui trovate il regolamento. Speriamo vi divertiate e vi ringraziamo per la vostra partecipazione.

Nel tempo, si verrà a creare una collezione di modelli realizzati in modi diversi. Sarebbe interessante conoscerne, successivamente, la resa e le vostre esperienze sarebbero di grande aiuto per portare a termine un “esperimento” che non ci risulta mai fatto sino ad ora. 

Doveroso, per concludere, un enorme ringraziamento ai soci che hanno voluto sobbarcarsi di questo gravoso impegno ed a quanti vorranno essere partecipi di questa avventura.

Buona costruzione a tutti!!!

Nota: sebbene il Tuscia Fly Club sia un fervente sostenitore del no-kill e degli ami senza ardiglione, i modelli qui rappresentati non ne sono sistematicamente privi. Trattandosi di mosche tradizionali, create quando gli ami “barbless” non erano neppure presi in considerazione (perché inesistenti sia nella realtà sia nella concezione stessa della pesca), molte sono state realizzate su ami dotati di ardiglione: nel rispetto della tradizionalità dell’imitazione e dei suoi autori

Tavola di comparazione delle misure degli ami: la scala Redditch è quella attualmente utilizzata
Pennel Redditch
9 6
8 7
7 8
6 9
5 10
4 11
3 12
2 13
1 14
0 15
00 16
000 17
0000 18